Con immensa soddisfazione Vi comunichiamo che sono state accolte dal Governo italiano le richieste di modifica della normativa riferita alla nuova imposizione di imposta sulle unità da diporto che a breve verrà convertito in Legge.

Finalmente ridimensionata e corretta, in particolar modo per quanto riguarda gli importi da versare, la tassa oggi viene definita come “ Tassa di Possesso “ e dovrà essere versata dai cittadini, possessori di imbarcazioni, residenti in Italia.

Gli importi , decisamente ridotti rispetto ai  valori precedentemente comunicati, verranno ulteriormente scontati del 15% – 30 % – 45% dopo 5, 10, 15 anni dalla data di costruzione dell’unità da diporto soggetta al pagamento.

Inoltre, per incrementare il settore nautico, la tassa non verrà applicata per il primo anno alle unità di nuova costruzione  e neppure durante il periodo di rimessaggio a terra.

Una ulteriore norma contenuta nell’emendamento, agevola anche la permanenza delle unità straniere da diporto nelle nostre acque.